Login
 
 
“Il piano, messo a punto con ordinanza di servizio del questore di Roma d'intesa con la Prefettura di Roma, ha permesso di svolgere in assoluta sicurezza, sia per gli occupanti che per le Forze dell'Ordine, la prima fase della bonifica” dichiara la Questura.
 
Sono circa 500 le persone di ogni età e di diverse nazionalità che da alcuni anni vivevano nello stabile occupato abusivamente in Piazza Indipendenza tra via Curtatone, via Goito e via Gaeta. Un numero stimato dato che gli abitanti di quella struttura non erano censiti. Con un massiccio spiegamento di uomini e mezzi, le forze dell'ordine hanno eseguito lo sgombero dell'immobile. Sul posto sono arrivati alcuni pullman del servizio pubblico che sono serviti per portare gli stranieri negli uffici per l'identificazione.
 
“Bene il progetto di bonifica appena cominciato, ma in una zona ad altissima concentrazione di imprese, come quella di Castro Pretorio, urge un coordinamento maggiore tra le istituzioni interessate per eventi di tale portata. Molte persone sono state messe in strada e stanno alloggiando nella Piazza Indipendenza e chissà per quanto ci resteranno. In questo momento storico le attività di zona sono in difficoltà dovuta all'abusivismo, al degrado, ai furti, all'emergenza idrica, alla immigrazione, al terrorismo, all'aumento dei costi di gestione. Condividiamo gli interventi mirati alla sicurezza, adesso il Comune di Roma si occupi con la dovuta dedizione di questa emergenza abitativa e di quest'area a limite dell'abbandono, in cui approdano milioni di turisti e che ospita moltissime attività che danno lavoro a migliaia di persone. Gli immigrati che alloggiano a Piazza Indipendenza non hanno, e non avranno di certo a breve, le condizioni per garantirsi un alloggio alternativo.” – è quanto dichiara il Presidente di AIGO Confesercenti Roma/Lazio Claudio Cuomo. 
 
AIGO Confesercenti di Roma e Lazio