Login
  • ABUSIVISMO, raggiunta intesa con amministrazione comunale, OPERATORI SEGNALATE A NOI GLI ABUSIVI!

  • EXTRALBERGHIERO, un fenomeno in crescrita in tutta l’Italia, +3% per 120mila esercizi ricettivi attivi emerge dalle statistiche Istat, conferma il positivo trend ormai consolidato in Italia dell’ospitalità extralberghiera.

  • CONTRIBUTO DI SOGGIORNO, il nostro no all’aumento scellerato! L'intero comparto del turismo di Confesercenti scende in piazza, rappresentato da Aigo per l'extralberghiero ed Asshotel per l'alberghiero, ha già espresso più volte il dissenso.

  • ASSOCIAZIONE AIGO, è forte l’esigenza di salvare le nostre attività a ROMA. Per questo ci siamo uniti, CONTATTACI E UNISCITI A NOI !

Il business dei controlli all'extralberghiero autorizzato a Roma.

Creato: Mercoledì, 14 Giugno 2017

 

 

COMUNICATO STAMPA

CONTROLLI E SANZIONI AD ATTIVITA’ TURISTICHE EXTRALBEGHIERE DI ROMA E DEL LAZIO –

CLAUDIO CUOMO – PRESIDENTE REGIONALE AIGO :  “BASTA, LASCIATE IN PACE LE IMPRESE ED I GESTORI AUTORIZZATI SE VOLETE GARANTIRE LAVORO, REGOLARITA’ E SICUREZZA, GIA’ SIAMO LA VOSTRA BANCA DA ANNI! 

Un business ormai da centinaia di migliaia di euro quello delle sanzioni emesse dai vari organi di controllo mossi dal Comune di Roma e della Regione Lazio, a danno delle attività che hanno le autorizzazioni necessarie previste per il settore ricettivo extralbeghiero (bed & breakfast, casa vancaze, ecc). I motivi per sanzionarli sono spesso pretesti a scopo di cassa, come una cassetta di sicurezza non aggiornata, un cartello estintori non ben visibile, un cartellino prezzi non aggiornato, un letto aggiunto, una targa errata. Le attività regolari compaiono nelle liste delle istituzioni che le autorizzano e sono ben segnalate nelle città, ed è per questo motivo che vengono puntualmente controllate, arrivando a casi di stalking come dichiarano alcuni gestori controllati ben tre volte in un semestre.

La sindaca Virginia Raggi dichiarava: “Roma può, deve rinascere. Un processo che deve vedere attivi e participi, in maniera collaborativa e propositiva, tutti. Vogliamo aprire le porte a lavoratori, imprenditori, artigiani, mondo universitario, cittadini, per lavorare fianco a fianco per una nuova visione della città e del futuro.” Nel mentre il nucleo di supporto Operativo del suo Gabinetto scovava 81 attività irregolari, quasi tutte autorizzate ma che hanno violato la norma, nel primo trimestre 2017, ed emetteva verbali per 271.745 Euro. Nel mentre la Regione Lazio rimodulava le sanzioni nei confronti delle strutture ricettive extralberghiere che violano la norma del nuovo regolamento, con sanzioni da 8.000 a 15.000 euro. Dichiarava Massimiliano Smeriglio delegato al Turismo, “aumentano multe a strutture turistiche irregolarifino al 100%”.

Tuona il presidente di AIGO Confesercenti di Roma e Lazio Claudio Cuomo: “Lasciate in pace le imprese ed i gestori, siamo già la vostra banca da anni. Stanchi del fenomeno abusivismo, tartassati dai controlli per futili motivi e sul web cresce la concorrenza sleale. Si stimano 7.000 abusivi solo su Roma, e mentre assistiamo ai valzer di poltrone comunali e regionali, nessuna iniziativa di successo che garantisca lavoro, decoro e sicurezza. Migliaia di famiglie romane e laziali in difficoltà, si sono organizzate per vivere di ospitalità ricettiva alternativa, spesso rinunciando alla propria casa in centro per affittarla, garantendo lavoro a familiari e giovani ragazzi”.  Per il presidente Aigo Lazio appaiono utili i controlli se servissero ad accertare la vasta rete illegale di locazioni turistiche che sfuggono al fisco e senza autorizzazioni.”Se questa gestione non cambierà ci prepareremo allo sciopero dei check-in. Stiamo assistendo immobili alla nostra disfatta. Valuteremo se ricorrere per danno d’immagine e mancati introiti, se non sarà risolta la questione immondizia e sicurezza. Serve piuttosto un quadro armonico tra Regione e Comune, che ci coinvolga e ascolti, per determinare un percorso innovativo che metta in condizione i gestori autorizzati di operare ed essere tutelati. Noi siamo pronti!”

Roma, 14 giugno 2017

Nota AIGO, AGCOM vs Regione Lazio, Bollettino 7/2017

Creato: Martedì, 28 Febbraio 2017

L’Autorità Garante della Comunicazione e del Mercato, sul bollettino n. 7 del 27 febbraio 2017, pubblicava la nuova attività settimanale di segnalazione e consulta. In merito alla Regione Lazio, emetteva un parere relativo alla interpretazione ed attuazione di provvedimenti sul regolamento regionale n. 8/2915 in materia di “nuova disciplina delle strutture ricettive extralberghiere” in seguito alla sentenza 6755/2016 del TAR del Lazio, che annullava parzialmente il Regolamento.
 
L’AGCOM, intende così evidenziare il permanere di ostacoli all’esercizio di attività non imprenditoriali e sollecita esplicitamente la Regione Lazio ad emanare determinazioni assunte con riguardo, nel rispetto della citata sentenza, entro 30 giorni dal parere. Evidenziando che il TAR annullava soltanto le disposizioni che prevedevano vincoli all’esercizio e all’operatività dell’attività, ritenuti illegittimi. Chiede inoltre di indicare ai Comuni di accettare le istanze di SCIA, sin da subito, relative all’apertura di nuove strutture di Bed&Breakfast e casa vacanze in forma non imprenditoriale.
 
"Ci aspettiamo presto una legge regionale che veda la possibilità di effettuare nuovamente la SCIA delle forme attualmente escluse dalla Regione Lazio", è quanto dichiara il presidente AIGO Confesercenti di Roma e Lazio, Claudio Cuomo. Continua ammonendo, "Regione Lazio e Comune di Roma, tra i principali attori istituzionali di leggi e regolamenti decisivi, troppo impegnati in manovre di palazzo, politiche interne e valzer di poltrone, mentre poco attente alla realtà del turismo di Lazio, Roma e delle condizioni del territorio.
 
Auspichiamo un cambio di tendenza della Regione Lazio ed un risveglio del Comune di Roma, puntuali nel reagire ad eventi esterni ad essi, legiferando, mentre poco propositivi di una politica di concertazione, che veda la partecipazione attiva di Piccole e Medie Imprese, attrici per la maggiore di questa categoria. Urgono linea guida del settore, chiare e condivise, per tutelare operatori e consumatori. Occorre mettersi al passo con la concorrenza di nuove, e sempre più numerose mete competitive, che continuano a oltrepassare Roma in molte statistiche." 
 
Esprime il suo apprezzamento al richiamo dell’AGCOM, il presidente nazionale di AIGO, Agostino Ingenito, che dichiara “La battaglia secondo AIGO Confesercenti è contro l'abusivismo dilagante e le speculazioni in atto. Serve un piano nazionale per obbligare OTA e portali internazionali a distinguere strutture autorizzate da abusive. In questo senso chiediamo che la Conferenza Stato Regioni chiarisca le competenze amministrative e l’agenzie delle entrate le questioni relative all’evasione fiscale.”
 
AIGO Confesercenti di Roma e Lazio
   
 
Attachments:
Download this file (AGCOMbollettino7-2017.pdf)AGCOMbollettino7-2017.pdf[ ]307 kB

I contatti di Aigo per aiutare i terremotati

Creato: Giovedì, 25 Agosto 2016
 
Sisma: Aigo Confesercenti si mobilità per i terremotati
 
L'Aigo Confesercenti, associazione nazionale dei b&b , case vacanze, affittacamere e delle altre tipologie ricettive extralberghiere esprime dolore e vicinanza alle famiglie delle vittime e di tutte le persone coinvolte nel terremoto avvenuto il giorno 24 Agosto 2016 tra Lazio e Marche, il cui epicentro a 2 chilometri da Accumoli (Rieti) e 10 da Arquata del Tronto (Ascoli Piceno) ed Amatrice (Rieti), in prossimità di Norcia (Perugia), Castelsantangelo sul Nera (Macerata) e Arquata del Tronto (Ascoli Piceno). 
Sono 2.500 gli sfollati in questo centro, al momento, dichiara il sindaco di Accumoli Stefano Petrucci, precisando che circa 2.000 di essi sono villeggianti per la stagione estiva: "Cercheremo di assisterli tutti ma è meglio se lasceranno il paese".
Il Presidente Roma e Lazio Claudio Cuomo, esprime inoltre il suo sostegno invitando tutti gli associati e chiunque voglia rendesi partecipe ad aiutare gli sfollati a mettersi in contatto:
OFFERTA BENI DI PRIMA NECESSITÀ ( acqua, latte, pane, coperte, etc )
La Misericordia di Roma S. Romano tel. 06.4514139, 3930023153, 3494427462;
OFFERTA OSPITALITÀ GRATUITA ( camere strutture ricettive, spazi in appartamenti residenziali o similari )
Enza Rella +39 328 731 5900
OFFERTA PARTECIPAZIONE AI PRIMI SOCCORSI IN LOCO 
Protezione civile nazionale: 800 840 840; 
Protezione civile Lazio: 803 555.
L'Aigo Confesercenti inoltre si sta attivando per la creazione di un fondo anche a sostegno dei gestori di strutture ricettive interessate dal terremoto, per il loro ripristino; pregasi contattare l’associazione all’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. a tale scopo.
AIGO CONFESERCENTI
ROMA 24 AGO 2016
 

Nota Aigo, Tar Del Lazio Sentenza n. 586 del 2016

Creato: Mercoledì, 22 Giugno 2016
 
Nota ufficiale
 
Il Tar Lazio con la sentenza n. 586 del 2016 sancisce un principio senza precedenti per le attività ricettive extralberghiere, non si posso imporre limitazioni temporali o dimensionali perchè ostacolano l'esercizio dell'attività economica. Restiamo in attesa di chiarimenti dalla Regione Lazio su come intendere l'abrogazione intera degli articoli che riguardano le forme non imprenditoriali di casa vancanza e bed and breakfast. Una vera e propria svolta per le attività ed in particolare per le forme non imprenditoriali, che da sempre hanno subito limiti imposti nelle leggi regionali di riferimento. Abbiamo già chiesto per questo un invito ad un tavolo di concertazione alla Regione Lazio e siamo in attesa di una risposta.
 
Il presidente
Claudio Cuomo
 
 
Attachments:
Download this file (nota-circolare-sentenza-tar-lazio-roma-n.-6755-del-13-giugno-2016 (1).pdf)Nota Regione Lazio[ ]279 kB
Download this file (sentenza-n.-586-del-2016.pdf)Sentenza Tar Lazio n. 586 del 2016[ ]363 kB